In_contro

01-11-2010   ……..  17-01-2011


chagall_headre
A volte i sogni danno senso al vivere,
pur nella consapevolezza dell’ inevitabile  risveglio ….
Ma cosa appare illusione, il sogno o la realtà ?

*** *** ***

Parole, pensieri, sentimenti
vengono a far parte di me.
Mi entrano dentro
senza chiedere,
senza imporre.
Con dolcezza
si insinuano tra le pieghe dell’ anima
e non vogliono più andar via.
E non voglio che vadano via.

*** *** ***

Parole che riscaldano il mio cuore.
Il mio cuore d’ inverno
che trema,
non per il freddo,
ma per quello che non sa.

*** *** ***

Parole morbide
come carezze delicate
calde e avvolgenti nel freddo dell’ inverno.
Parole frantumate nel vuoto
ascoltate tremando
con la paura di vedere i desideri realizzarsi.
Parole che ora si nascondono
nei pensieri appesantiti
da una realtà sgradita.
Parole attese
Parole che non sono più per me
che forse non lo sono mai state.
Parole trasformate in silenzio.

*** *** ***

Un silenzio che credevo finito,
invece no.
Forse io sono condannata a questi silenzi
a cui non so dare un nome,
che pesano su di me,
che mi fanno sentire vuota
desolata,
abbandonata,
senza trovare una ragione
Forse mi illudo di non capire.
Nascondo la realtà
per non soffrire troppo,
ma non serve.
Solo chi sta dall’altra parte
potrebbe dare tregua a questa angoscia.
Ma chi sta al di là del muro
non può, o non vuole, sentire
la mia voce silenziosa,
le mie parole leggere.

*** *** ***

Girare e rigirare
avanti e indietro
lungo la solita strada
che si snoda senza imprevisti
in uno spazio limitato.
Uno spazio da cui piano
inesorabilmente
uno alla volta
i compagni di viaggio escono di scena
si allontanano.
E resto sola
estranea
fredda
distaccata
lontana.
E continuo il mio pezzo di strada
con indifferenza
senza volermi  accorgere
che ho vissuto
che sto vivendo.

*** *** ***

Non appartenere
a nessun tempo
a nessun posto
a niente
a nessuno
neanche a me stessa
…. e non essere libera

*** *** ***

Un respiro fragile si rompe nell’aria
immagine di un’assenza
che imprigiona i pensieri

*** *** ***

I sentimenti non trovano vie d’uscita
il vuoto schiaccia pesante come un macigno
la rabbia invisibile si aggroviglia alla paura
in un silenzio soffocante
grigio come nebbia
che una lama spezzata di luce
non riesce a ferire

*** *** ***

vorrei
non esistere
non avere anima
anch’io …. dimenticare

*** *** ***

… inutile sforzarsi di cercare qualcosa che non c’è più.
(Parole non mie,  ma per me)

*** *** ***


… non si può cercare ciò che mai è esistito



Video importato

YouTube Video
  1. elleletizia’s avatar

    concordo con Carola
    ciao

    Replica

  2. Graphic Emotions’s avatar

    Questa è una pagina di parole intrise di lacrime
    parole che lasciano l’amaro in bocca
    e una ferita al cuore.

    Replica

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Codice di sicurezza: